Encyclopedia of Renaissance Philosophy

Living Edition
| Editors: Marco Sgarbi

Leonardo da Vinci

Born: Vinci, 15 April 1452
Died: Amboise, 2 May 1519
Living reference work entry
DOI: https://doi.org/10.1007/978-3-319-02848-4_736-1
  • 31 Downloads

Biography

After spending his childhood in the village of Vinci where, under the guidance of his grandfather Antonio and his uncle Francesco, he had received primary education, in the early 1460s, Leonardo moved with his father to Florence to enter into an apprenticeship at Andrea del Verrocchio’s (1435–1488) workshop. It was here that Leonardo had his first lessons in drawing and painting as well as in the minor’s arts: carpentry, chemistry, metallurgy, carpentry, and modeling; that is, those practices which constituted the substratum of technical knowledge essential for every artist. The beginning of 1470s saw his first pictorial activity and his oldest manuscripts date back to that time from which his technical-scientific interests already clearly emerge. Very important, for this period, are the optical studies related both to graphic representation and to naturalistic phenomena such as the propagation of light and the transmission of heat with concave mirrors but also the attempts...

This is a preview of subscription content, log in to check access.

References

Primary Literature

  1. AR = Il codice Arundel 263 nella British Library, a cura di C. Pedretti, trascrizione diplomatica e note critiche a cura di C. Vecce. Firenze: Giunti. 1998.Google Scholar
  2. CA = Codice Atlantico, trascrizione diplomatica e critica di A. Marinoni. Vol. 24 (12 di facsimile e 12 di trascrizioni). Firenze: Giunti. 1973–1980.Google Scholar
  3. CM I = Codice di Madrid I, in I codici di Madrid, a cura di L. Reti. Vol. V. Firenze: Giunti. 1974.Google Scholar
  4. CM II = Codice di Madrid II, in I codici di Madrid, a cura di L. Reti. Vol. V. Firenze: Giunti. 1974.Google Scholar
  5. For I = Il Codice Forster I, trascrizione diplomatica e critica di Augusto Marinoni. Firenze: Giunti. 1992.Google Scholar
  6. For II = Il Codice Forster II, trascrizione diplomatica e critica di Augusto Marinoni. Firenze: Giunti. 1992.Google Scholar
  7. For III = Il Codice Forster III, trascrizione diplomatica e critica di Augusto Marinoni. Firenze: Giunti. 1992.Google Scholar
  8. LdP = Libro di pittura. Codice urbinate lat. 1270 nella Biblioteca apostolica vaticana, a cura di C. Pedretti, trascrizione critica di C. Vecce. Firenze: Giunti. 1995.Google Scholar
  9. Leic = The Codex Hammer of Leonardo da Vinci, a cura di C. Pedretti. Firenze: Giunti. 1987.Google Scholar
  10. Ms A = Il manoscritto A, trascrizione diplomatica e critica di A. Marinoni. Firenze: Giunti. 1990.Google Scholar
  11. Ms B = Il manoscritto B, trascrizione diplomatica e critica di A. Marinoni. Firenze: Giunti. 1990.Google Scholar
  12. Ms C = Il manoscritto C, trascrizione diplomatica e critica di A. Marinoni. Firenze: Giunti. 1987.Google Scholar
  13. Ms D = Il manoscritto D, trascrizione diplomatica e critica di A. Marinoni. Firenze: Giunti. 1989.Google Scholar
  14. Ms E = Il manoscritto E, trascrizione diplomatica e critica di A. Marinoni. Firenze: Giunti. 1989.Google Scholar
  15. Ms F = Il manoscritto F, trascrizione diplomatica e critica di A. Marinoni. Firenze: Giunti. 1988.Google Scholar
  16. Ms G = Il manoscritto G, trascrizione diplomatica e critica di A. Marinoni. Firenze: Giunti. 1989.Google Scholar
  17. Ms H = Il manoscritto H, trascrizione diplomatica e critica di A. Marinoni. Firenze: Giunti. 1986.Google Scholar
  18. Ms I = Il manoscritto I, trascrizione diplomatica e critica di A. Marinoni. Firenze: Giunti. 1986.Google Scholar
  19. Ms L = Il manoscritto L, trascrizione diplomatica e critica di A. Marinoni. Firenze: Giunti. 1986.Google Scholar
  20. Ms M = Il manoscritto M, trascrizione diplomatica e critica di A. Marinoni. Firenze: Giunti. 1987.Google Scholar
  21. RL = The drawings of Leonardo da Vinci in the collection of her majesty the Queen at Windsor Castle, a cura di K. Clark, seconda edizione con l’assistenza di C. Pedretti. Vol. 2. London: Phaidon. 1968.Google Scholar
  22. RL = Corpus of the anatomical studies in the collection of her majesty the Queen at Windsor Castle, a cura di K. D. Keele e C. Pedretti. Vol. 3, ed. Italiana, Firenze 1985. Londra/New York: Johnson Reprint. 1978–1980.Google Scholar
  23. Triv = Codice Trivulziano nella biblioteca Trivulziana di Milano, trascrizione diplomatica e critica di A. Brizio. Firenze: Giunti. 1980.Google Scholar
  24. Vol = Codice sul volo degli uccelli nella Biblioteca Reale di Torino, trascrizione diplomatica e critica di August.Google Scholar

Secondary Literature

  1. Bernardoni, A. 2019. Experimenting and measuring natural powers: A preliminary study on Leonardo’s ways to quantify the intensity of percussion. In Leonardo da Vinci: nature and architecture, a cura di C. Moffatt, S. Taglialagamba, 35–59. Leiden: Brill.Google Scholar
  2. Clagett, M. 1959. The science of mechanics in the Middle Ages. Madison: The University of Wisconsin Press.Google Scholar
  3. Duhem, P. 1984. Études sur Léonard de Vinci. Paris: Éditions des Archives Contemporaines (1st ed., 1906).Google Scholar
  4. Frosini, F. 2011. Il concetto di forza in Leonardo da Vinci, in Il Codice Arundel di Leonardo: ricerche e prospettive, Atti del Convegno, Università degli Studi di Bergamo, 24 Maggio 2010, a cura di A. Bernardoni e G. Fornari, Cartei e Bianchi, Poggio a Caiano, 115–128.Google Scholar
  5. Galluzzi, P. 1991. Il caso Leonardo, in Scienze fisiche e astronomiche, a cura di W.R. Shea, in Storia della Scienza, Banca Popolare di Milano, 148–167.Google Scholar
  6. Id. 1996. Gli ingegneri del Rinascimento da Brunelleschi a Leonardo da Vinci. Firenze: Giunti.Google Scholar
  7. Id. 2006. La mente di Leonardo: nel laboratorio del genio universale, a cura di P. Galluzzi. Firenze: Giunti.Google Scholar
  8. Id. 2008. La natura di Leonardo: più tosto crudele matrigna che madre. In Natura: XII Colloquio internazionale, Roma, 4–6 Gennaio 2007, atti, organizzato da Lessico intellettuale europeo, a cura di D. Giovannozzi e M. Veneziani, 215–242. Firenze: Olschki.Google Scholar
  9. Id. 2017. La biblioteca perduta: i libri di Leonardo. Roma: Salerno Editrice.Google Scholar
  10. Id. 2019. Mechanical elements as instruments of knowledge. In Leonardo da Vinci: a mind in motion, a cura di J. Barone, 207–215. London: British Library.Google Scholar
  11. L’acqua microscopio della natura: il Codice Leicester di Leonardo da Vinci, a cura di Paolo Galluzzi, Catalogo della Mostra tenuta a Firenze nel 2018–2019.Google Scholar
  12. Laurenza, D. 2001. De Figura Umana, fisiognomica, anatomia e arte in Leonardo. Firenze: Olschki.Google Scholar
  13. Marani, P.C. 2003. Les manuscrits de Léonard conserves à la Bibliothèque de l’Institut de France: èpisodes de leur histoire. In Léonard de Vinci: dessins et manuscrits, a cura di F. Viatte, V. Forcione, Catalogo della Mostra tenuta a Parigi nel 2003, Réunion des musées nationaux, Parigi, 385–458.Google Scholar
  14. Marcolongo, R. 1937. Studi vinciani. Napoli: S.I.E.M.Google Scholar
  15. Nanni, R. 2013. Leonardo e le arti meccaniche. Milano: Skira.Google Scholar
  16. Pedretti, C. 1978. Leonardo architetto. Milano: Electa.Google Scholar
  17. L. Reti. 1981. L’ingegnere, in Leonardo inventore, a cura di L. H. Heydenreich, B. Dibner, L. Reti, 124–185. Firenze: Giunti Barberà.Google Scholar
  18. G. Vasari. 1973–1981. Le opere di Giorgio Vasari, con nuove annotazioni e commenti di G. Milanesi. Firenze: Sansoni.Google Scholar
  19. Vecce, C. 1998. Leonardo. Roma: Salerno Editrice.Google Scholar

Authors and Affiliations

  1. 1.Istituto di Storia della Scienza (Museo Galileo)FirenzeItaly

Section editors and affiliations

  • Luca Bianchi
    • 1
  1. 1.Department of PhilosophyUniversità degli Studi di MilanoMilanItaly