Advertisement

Anatomia e fisiologia della pelle scura

  • Stefano VeraldiEmail author

Riassunto

La pelle chiara e la pelle scura presentano una diversa anatomia:
  • epidermide: nelle aree seborroiche degli individui con pelle scura si riscontrano un film idrolipidico di superficie più ricco di acidi grassi e un maggior numero di strati di cheratinociti (circa 20); lo strato corneo è quindi più compatto e spesso; ne consegue una più efficiente funzione barriera dell’epidermide e una ridotta penetrazione transepidermica (anche, per esempio, di prodotti e farmaci topici). Inoltre, un’aumentata perdita d’acqua transepidermica spiega la tendenza di questi soggetti alla xerosi e alla desquamazione. Negli individui con pelle scura, i melanosomi sono presenti anche nei corneociti, non sono raggruppati, sono circondati da una membrana e sono di maggiori dimensioni (in media 0,43 × 0,17 Å, rispetto a 0,24 × 0,16 Å). Non esistono invece differenze tra pelle chiara e pelle scura per quanto riguarda il numero, la distribuzione e la morfologia dei melanociti. Le differenze relative ai melanosomi condizionano alcune alterazioni della pigmentazione della pelle scura così frequenti da essere considerate fisiologiche, come l’iperpigmentazione delle pieghe palmari (Fig. 7.1), le macchie mongoliche, le macule melanotiche palmari, plantari, labiali e orali e le pigmentazioni ungueali (Tabella 7.1); stato ipotizzato, ma non dimostrato, che siano anche di maggiori dimensioni. Al tronco e agli arti, le ghiandole sudoripare sono meno numerose e secernono meno sudore: questa caratteristica accentua la naturale tendenza alla xerosi. Non è stato dimostrato che, in queste sedi, le ghiandole sudoripare siano anche di minori dimensioni;

  • ghiandole sebacee: al capo e al volto, queste ghiandole sono più numerose e ipersecernenti. Non è stato dimostrato che siano anche di maggiori dimensioni. Al tronco e agli arti, le ghiandole sebacee sono meno numerose e iposecernenti. Non è stato dimostrato che siano anche di minori dimensioni;

  • peli: i peli sono meno diffusi, soprattutto nell’area della barba, al torace, al pube e agli arti. Presentano inoltre un fusto incurvato e spiraliforme, con una sezione di taglio generalmente appiattita ed ellittica. Inoltre, la crescita è più lenta;

  • unghie: non presentano differenze rispetto alla pelle chiara. Tuttavia, sono più frequenti, rispetto agli individui con pelle chiara, bande iperpigmentate longitudinali. Considerata nel complesso, la pelle scura si differenzia dalla pelle chiara fondamentalmente per il colore, dovuto alla particolare anatomia dei melanosomi.

Preview

Unable to display preview. Download preview PDF.

Unable to display preview. Download preview PDF.

Letture consigliate

  1. Albanese G, De Marchi R, Leigheb G et al (2001) Atlante di dermatologia esotica e su pelle nera. Edizioni Medico Scientifiche, PaviaGoogle Scholar
  2. Bianchini C, Marangi M, Morrone A et al (2001) Medicina internazionale. Società Editrice Universo, RomaGoogle Scholar
  3. Donofrio P, Del Sorbo A, Donofrio P et al (2006) Atlante di dermatologia in bianco e nero. Edizioni Dermo, NapoliGoogle Scholar
  4. Johnson BL Jr, Moy RL, White GM (1998) Ethnic skin. Medical and surgical. Mosby, Saint LouisGoogle Scholar
  5. Lesher JL Jr (2000) An atlas of microbiology of the skin. The Parthenon Publishing Group, New YorkGoogle Scholar
  6. Morrone A (1999) Dermatologia internazionale per immagini. Edizioni Grafiche Mazzucchelli, Settimo Milanese, MilanoGoogle Scholar
  7. Pollard AJ, Murdoch DR (2001) Travel medicine. Health Press, OxfordGoogle Scholar
  8. Veraldi S, Caputo R (2000) Dermatologia di importazione. Poletto, MilanoGoogle Scholar
  9. Veraldi S, Leigheb G, Morrone A (2007) Atlas of dermatological diseases on dark skin. Medical Communications, TorinoGoogle Scholar
  10. Veraldi S, Rizzitelli G, Caputo R (1997) Dermatologia di importazione. Poletto, MilanoGoogle Scholar

Copyright information

© Springer-Verlag Italia 2011

Authors and Affiliations

  1. 1.Dipartimento di Anestesiologia, Terapia Intensiva e Scienze DermatologicheUniversità degli Studi di Milano, Fondazione IRCCS, Cà Granda Ospedale MaggioreMilanoItaly

Personalised recommendations