Advertisement

Estratto

Le neoplasie del testicolo colpiscono in genere soggetti giovani adulti. Costituiscono meno dell’1% di tutte le neoplasie maligne nel maschio ma la loro incidenza si è più che raddoppiata nel corso del ventesimo secolo. Il criptorchidismo rappresenta un fattore predisponente e, fra le condizioni associate, sono da citare le cellule germinali atipiche e i nevi atipici multipli. I tumori delle cellule germinali sono suddivisi in due grandi categorie: i seminomi e i non seminomi. Nell’ambito del secondo gruppo si osservano forme pure o combinazioni dei seguenti sottotipi istologici: carcinoma embrionale, teratoma, coriocarcinoma e tumore del sacco vitellino (o tumore del seno endodermico). Nei tumori delle cellule germinali è frequente il riscontro di incremento dei valori sierici di alcuni marker fra cui l’alfafetoproteina (AFP), la gonadotropina corionica umana (HCG) e la lattico-deidrogenasi (LDH). La stadiazione e la formulazione della prognosi si basano sia sull’estensione della neoplasia che sulla valutazione dei marker tumorali nel siero. Si riconoscono notevoli possibility’ di cura del carcinoma del testicolo, anche in casi di malattia metastatica avanzata.

Preview

Unable to display preview. Download preview PDF.

Unable to display preview. Download preview PDF.

Copyright information

© American Joint Committee on Cancer 2007

Personalised recommendations