Advertisement

Estratto

Il carcinoma del pene è di raro riscontro negli Stati Uniti ma l’incidenza di questa neoplasia è variabile in altre aree geografiche del mondo. La maggioranza delle neoplasie maligne è rappresentata dai carcinomi squamocellulari che originano dalla cute del pene o del glande. La prognosi è favorevole a condizione che i linfonodi non siano sede di metastasi. Anche i melanomi possono insorgere in questa sede; la classificazione in stadi, tuttavia, si applica ai carcinoma mentre i criteri per la stadiazione dei melanomi sono già stati citati nel capitolo 24. Alcuni carcinomi del pene possono presentarsi con un aspetto verrucoso. Fra i sottotipi dei carcinomi squamocellulari vengono elencati i tumori basaloidi. È riconosciuta anche la fase non invasiva della neoplasia e per definizione deve essere codificata come carcinoma in situ del pene.

Preview

Unable to display preview. Download preview PDF.

Unable to display preview. Download preview PDF.

Copyright information

© American Joint Committee on Cancer 2007

Personalised recommendations