Il Nuovo Cimento C

, Volume 13, Issue 1, pp 189–210 | Cite as

ROSETTA and FIRST: Two cornerstone missions of ESA long-term space science programme

  • A. Atzei
Article

Summary

The paper reviews the objectives and status of definition of ROSETTA (Comet Nucleus Sample Return) and FIRST (Far Infrared Space Telescope), which are two cornerstone missions of the ESA long-term scientific programme. ROSETTA is a joint ESA/NASA programme and it will address problems centered on the origin of planetary material and the pre-biotic evolution of organic matter. The ROSETTA spacecraft will be launched in 2001; it will land into the nucleus of comet Churyumov-Gerasimenko, take about 10 kg of cometary samples (ice, dust, organics) and will return the Earth in 2008. FIRST will explore the 10 μm to 1 mm region of the electromagnetic spectrum, where a large number of very important atomic and molecular spectral lines are hosted. The major scientific objectives are the physics of the interstellar medium of the star formation and cosmological studies. The mission is based on a 4.5 to 8 m telescope equipped with imaging spectrometers and operating as a near-real-time observatory from a high elliptical orbit of 24 h period. Low operating temperatures for the payload will be achieved by using a combination of mechanical coolers and a liquid helium cryostat.

PACS 94.80/Px

Lunar and planetary probes and satellites 

Riassunto

L'articolo prende in esame gli obiettivi e lo sato di definizione di ROSETTA (recupero di un campione del nucleo della cometa) e FIRST (telescopio spaziale del lontano infrarosso) che sono due missioni basilari del programma scientifico a lungo termine dell'ESA. ROSETTA è un programma congiunto ESA/NASA e sarà dedicato ai problemi che ruotano intorno all'origine del materiale planetario e all'evoluzione pre-biotica della materia organica. La navicella spaziale ROSETTA sarà lanciata nel 2001; atterrerà nel nucleo della cometa Churyumov-gerasimenko, prelevarà 10 kg di campioni della cometa (ghiaccio, polvere, materia organica) e tornerà sulla terra nel 2008. FIRST esplorerà la regione da 10μm a 1 mm dello spettro elettromagnetico dove si trova un gran numero di linee spettrali atomiche e molecolari molto importanti. Gli obiettivi scientifici più importanti sono la fisica del mezzo interstellare di formazione delle stelle e gli studi cosmologici. La missione è basata su un telescopio da 4.5 a 8 m dotato di spettrometri per immagini e operante come osservatorio vicino al tempo reale da un'alta orbita ellittica con periodo di 24 ore. Si ottengono basse temperature operative per il carico utile usando una combinazione di refrigeratori meccanici e un criostato ad elio liquido.

Preview

Unable to display preview. Download preview PDF.

Unable to display preview. Download preview PDF.

Copyright information

© Società Italiana di Fisica 1990

Authors and Affiliations

  • A. Atzei
    • 1
  1. 1.Directorate of Scientific Programme ESA/ESTECNoordwijk ZHThe Netherlands

Personalised recommendations