Advertisement

Geofisica pura e applicata

, Volume 3, Issue 1, pp 1–11 | Cite as

Di un nuovo accelerometro e relativo metodo di lettura differenziale per la determinazione rapida delle forze sismiche massimali

  • Emilio Perri
Article

Riassunto

Un metodo differenziale di lettura concernente l'uso del nuovo tipo di accelerometro ideato dall'A. e descritto in altra nota di questo periodico, viene qui esposto. Si dimostra che, disponendo di una coppia di pendoli accelerometrici del tipo descritto e senza far uso di alcun frequenzimetro, un valore fortemente approssimato dell'accelerazione è ricavabile dalla sola nozione dei due spostamenti delle masse pendolari sotto l'effetto della stessa scossa. Una semplice formula collega il valore dell'accelerazione ai suddetti elementi cinematici che è sufficiente conoscere con approssimazione. Si conclude affermando che le qualità di semplice automatismo e razionalità del nuovo accelerometro ideato dall'A. lo rendono indispensabile per il rilievo delle accelerazioni massimali esplicantisi in zona pleistosismica, più ancora come apparato tipico per la costituzione di reti accelerometriche permanenti da distendersi sulle zone prevalentemente sismiche.

Zusammenfassung

Der Verf. hat vor kurzem einen neuen Beschleunigungsmesser erdacht, gebaut und in dieser ZS. beschreibt. Für diesen Apparat beweist nun die Möglichkeit durch eine differentielle Methode die Beschleunigung zu bestimmen und zwar durch eine doppelte Ablesung mittels zwei gleichen Apparate von fast gleicher Empfindlichkeit aber mit verschiedenen Schwing-Perioden, Die abgeleiteten Formeln werden dann vom Verf. auch benutzt um die gute Annäherung des Verfahrens zu überprüfen, wofür zeigt, dass die Bestimmung de Beschleunigung normalerweise mit einer Annäherung von 2–3%, in jedem Falle höchstens von 5%, möglich ist.

Preview

Unable to display preview. Download preview PDF.

Unable to display preview. Download preview PDF.

Note Bibliografiche

  1. (*).
    Emilio PerriNuovo accelerometro a massima per la componente orizzontale, Geofisica pura ed applicata, Fasc. 3–4, Vol. I, 1939.Google Scholar
  2. (*).
    Ecco un giudizio del compianto Prof. E. Oddone. sulla memoria relativa all'accelerometro: «Non mancherò di farla conoscere e dirne il bene che merita. É la prima volta che un apparecchio pratico italiano può,senza equivoci, fornire l'esatta determinazione delle accelerazioni vibratorie» (lettera inviata all'A. in data 23-1-1940).Google Scholar

Copyright information

© Istituto Geofisico Italiano 1941

Authors and Affiliations

  • Emilio Perri
    • 1
  1. 1.Roma

Personalised recommendations