Advertisement

Sull'integrazione delle equazioni elettromagnetiche di Maxwell-Hertz

  • 17 Accesses

Sunto

In questo lavoro l'A. risolve il problema seguente. Siano assegnate:a) per ogni istante di tempo le forze elettriche e magnetiche in ogni punto di una superficie chiusa fissa o mobile in un campo elettromagnetico;b) nell'istante iniziale queste stesse forze in ogni punto del campo da essa racchiuso.

Si domanda l'univoca determinazione delle forze nei punti interni alla superficie e in ogni istante di tempo.

Nel caso della superficie fissa le formule finali mostrano che nei mezzi non assorbenti sono sufficienti soltanto i datia) per la risoluzione del problema, mentre nei mezzi di natura qualsivoglia sono richiesti anche i datib).

Literatur

  1. (1)

    Cfr.O. Tedone,Sull'integrazione delle equazioni a derivate parziali lineari ed a coefficienti costanti del second'ordine [« Rendiconti della R. Accademia dei Lincei », vol. XXIII, serie 5a, 2° sem. (1914)].

  2. (1)

    Cfr.O. Tedone, loc. cit., pag. 150.

  3. (1)

    A. Tonol,Sull'integrazione delle equazioni fondamentali dell'elettrodinamica. [« Annali di Matematica pura e applicata », tomo XVII, serie III (1910)]. La ragione di questi cambiamenti sta nel fatto che in questa ricerca siamo partiti dalle equazioni\(c{\text{ }}rot E = \frac{{\partial H}}{{\partial t}},{\text{ }}c{\text{ }}rot H = \frac{{\partial E}}{{\partial t}},\) e che il raggior va dal puntoP 1 ad un punto generico di ∑.

  4. (1)

    O. Tedone,Sull'integrazione delle equazioni di Maxwell. [« Rend. della. R. Acc. dei Lincei », vol. XXV, serie 5a, 1° sem. (1916)]. Due Note.

Download references

Author information

Rights and permissions

Reprints and Permissions

About this article

Cite this article

Tonolo, A. Sull'integrazione delle equazioni elettromagnetiche di Maxwell-Hertz. Annali di Matematica 8, 233–261 (1930) doi:10.1007/BF02428574

Download citation