Sulle ipersuperficie dello spazio a 4 dimensioni che possono essere frontiera del campo di esistenza di una funzione analitica di due variabili complesse

  • Eugenio Elia Levi
Article

Preview

Unable to display preview. Download preview PDF.

Unable to display preview. Download preview PDF.

References

  1. (*).
    Studii sui punti singolari essenziali delle funzioni di una o più variabili complesse. Annali di Matematica, 1909. Tomo XVII della Serie III, pag. 61 e ss. Cfr. § III.Google Scholar
  2. (*).
    Cfr. per le notazioni che seguono le analoghe notazioni della pag. 77 e ss. della mia citata Memoria. Le quantitàA, B, C sono le quantitàA 1,B 1,C 1, delle formule (4) pag. 78 di quel lavoro calcolate per il caso presente in cui φ assume la formax 1 − ω, e cambiate di segno. Per rendere più agevole la lettura di quanto segue, avverto che il concetto direttivo è quello di invertire la costruzione che nel n. 12 della mia Memoria serve a dedurre il teorema enunciato in principio.Google Scholar
  3. (*).
    Quando accadesse che la formaA δ12+B δ1 δ2+C δ22 fosse senz'altro già essa stessa una forma definita, in luogo delle (13) si potrebbero assumere più semplicemente delle superficie piane ponendob=0: cfr. il n. 6.Google Scholar

Copyright information

© Swets & Zeitlinger B. V. 1911

Authors and Affiliations

  • Eugenio Elia Levi
    • 1
  1. 1.Genova

Personalised recommendations