Advertisement

Annali di Matematica Pura ed Applicata

, Volume 27, Issue 1, pp 165–175 | Cite as

Le serie lineari sopra una retta multipla ed in particolare sopra una retta doppia (1)

  • A. Andreotti
Article
  • 22 Downloads

Sunto.

Si studiano le serie linearig n r sopra una retta multipla come sottovarietà della varietà lineare dei gruppi din punti di una retta e si caratterizzano quelle relative alle rette doppie.

Bibliography

  1. (1).
    Argomento suggeritomi nel lavoro di seminario di alta geometria presso l'Istituto Nazionale di alta matematica.Google Scholar
  2. (2).
    Per la nozione divarietà lineare veggasiSeveri,Serie, sistemi d'equivalenza e corrispondenze algebriche sulle varietà algebriche, a cura diF. Conforto edE. Martinelli, Roma, ed. Cremonese, 1942, pag. 21.Google Scholar
  3. (3).
    Con questo intendiamo dire che i gruppi dig v1 che passano pei punti del gruppo generico dig nr non passano di conseguenza per altri gruppi della medesima serie.Google Scholar
  4. (4).
    Ricordiamo chespazio caratteristico di un sistema d'iperpiani su uno di questi, è il luogo dei punti di quell'iperpiano che appartengono contemporaneamente a tutti gli iper piani ad esso infinitamente vicini.Google Scholar
  5. (5).
    Cfr.Bertini,Introduzione alla geometria proiettiva degli iperspazi Messina, Principato, 1923, cap. 9, n. 13, pag. 235.Google Scholar
  6. (6).
    Cfr. nota (1). V. ancheSeveri,Funzioni quasi abeliane, « Pontificia Academia Scientierum », Scripta varia, 4, 1947, pag. 74 e 75, nota a piè di paginaGoogle Scholar
  7. (7).
    È probabile che questa ipotesi sia superflua; lo è sicuramente, come risulta dalla dimostrazione, ser=1.Google Scholar
  8. (8).
    Così si sogliono chiamare le varietà immagini proiettive d'uno spazio lineare col sistema delle sue quadriche.Google Scholar
  9. (9).
    È agevole verificare la cosa analiticamente. Se, com'è lecito supporrex 0 x 2x 42=0 è l'equazione del cono, luogo degli ∞1 S p−1 congiungenti l'S p−2 coordinatox 0=x 2=x 4=0 col punto (1, λ, λ2, 0, ..., 0) al variare di λ, la serie segata dai suoi iperpiani tangenti su Γ è la serie dei gruppi di livello della funzione λ(t) definita dall'equazionefx 0(t2−−2x 1(tλ+x 2(t)=0 ove {x i=x i(t) (i=0, ...,p+1) sono le equaziani parametriche di Γ. Condizione necessaria e sufficiente perchè quella serie provenga da unag 1 p+1 diC, è che λ(t) risulti diramata nei 2p+2 punti di diramazione di Γ e non altrove, cioè che il discriminante Δ(t)=x 12(t)−x 0(t)x 2(t) dif rispetto a λ, si annulli d'ordine dispari (necessariamente 1) in quei 2p+2 punti e d'ordine pari (necessariamente 0) altrove (cfr.Bianchi,Lezioni sulla teoria delle funzioni di variabile complessa, Bologna, Zanichelli, 1928, pag. 241). Ma Δ(t), a meno del segno non è che il primo membro dell'equazione del cono ove le coordinatex sono sostituite collex(t). Ciò dimostra l'asserto.Google Scholar
  10. (11).
    V. Bompiani,Riccrche sugli spazi lineari di una ipersuperficie algebrica, « Rendiconti della R. Acc. dei Lincei », I8, 1946.Google Scholar
  11. (13).
    V. Bertini, op. cit., cap. 14, n. 3, pag. 357.Google Scholar
  12. (17).
    V. Castelnuovo,Una applicazione della geometria enumerativa alle curve algebriche, « Rendiconti del Circolo Matematico di Palermo », t. III, 1889, pagg. 27–37.Google Scholar
  13. (18).
    V. Severi,Rappresentazione di una forma qualunque per combinazione lineare di più altre, « Rendiconti della R. Acc. dei Lincei », II5, 1902, pagg. 105–113.Google Scholar
  14. (19).
    Institutiones calculi integralis, t. I, cap. V e VI; cfr. ancheGoursat,Cours d'analyse mathématique, Paris, Gauthier-Villars, 1942, t. II, pag. 336.Google Scholar
  15. (21).
    W. Wirtinger,Untersuchungen über thetafunctionen, Leipzig, Teubner, 1895.Google Scholar
  16. (22).
    Weddle,On the theorems in space analogous to those of Pascal and Brianchon in a plane, « Cambridge and Dublin Mathematical journal », t. V, 1850.Google Scholar

Copyright information

© Swets & Zeitlinger B.V. 1948

Authors and Affiliations

  • A. Andreotti
    • 1
  1. 1.Roma

Personalised recommendations