Advertisement

Annali di Matematica Pura ed Applicata

, Volume 54, Issue 1, pp 99–121 | Cite as

Contributi alla topologia differenziale delle coppie di calotte del 3o ordine tangenti

  • Giuseppe Vaccaro
Article

Sunto

In uno spazio numericoXn si considera una coppia di calotte superficiali o tridimensionali det 3o ordine tangenti nel loro centro comune e dopo avere esteso ad essa la nozione di giacitura principale, in relazione ai possibili valori della dimensione k di questa si studiano le proprietà topologiche della coppia di calotte. Ci si limita ad esaminare i casi in cui k assume il valore minimo, mentre si studia in modo completo il caso di due calotte superficiali del 3o ordine aventi in comune una calotta di 2o ordine.

Alcuni risultati vengono estesi al caso di due calotte d'ordine s aventi in comune una calotta d'ordine s-2.

Vengono fatte infine applicazioni nell'ipotesi che le calotte in esame siano immerse in uno spazio proiettivo

Bibliografia

  1. [1]
    E. Bompiani,Topologia Differenziale, I.Enti topologici determinati da elementi differenziali di curve, « Rend. Acc. Lincei », serie VIII, vol. VIII (1950), pp. 3–8; II.Invarianti topologici di elementi curvilinei, ibidem, pp. 8–15; III.Calotte superficiali del 2 o ordine tangenti in un punto, ibidem, pp. 81–86; IV.Teoremi topologici e proiettivi sulle calotte superficiali, ibidem, pp. 169–175; V.Geometria delle superficie in uno spazio proiettivo curvo a tre dimensioni, ibidem, pp. 271–275; VI.Invarianti topologici di elementi di una calotta, « Rend. Acc. Lincei », serie VIII, vol. XV (1953), pp. 242–248.zbMATHMathSciNetGoogle Scholar
  2. [2]
    -- --,Topologie des éléments differentiels et quelques application, colloque de géométrie differentielle tenu à Louvain (1951).Google Scholar
  3. [3]
    -- --,Sul contatto di curve sghembe, « Memorie Acc. di Bologna », serie VIII, t. III, (1925–26).Google Scholar
  4. [4]
    -- --,Una proprietà caratteristica dei coni di Veronese, « Rend. Acc. d'Italia », serie VII, vol. IV (1943).Google Scholar
  5. [5]
    G. Halphen,Sur les invariants differentiels de courbes gauches, « Journal Ecole Poly, technique », t. XXVII (1880), Ouvres vol. II.Google Scholar
  6. [6]
    G. Vaccaro,Topologia differenzials delle calotte tridimensionali tangenti in un punto. « Annali di Matematica pura ed applicata », vol. XLIV, pp. 201–232 (1957).MathSciNetGoogle Scholar
  7. [7]
    C. Longo,Costruzione di calotte regolari tridimensionali del 2 o ordine, « Rend. di Matem. e delle sue applicazioni », serie V, vol. IX (1950), pp. 280–292.MathSciNetGoogle Scholar
  8. [8]
    —— ——,Calotte regolari tridimensionali del secondo ordine, « Annali di Matematica pura ed applicata », serie IV, t. XLVI (1958), pp. 369–398.MathSciNetGoogle Scholar

Copyright information

© Nicola Zanichelli Editore 1961

Authors and Affiliations

  • Giuseppe Vaccaro
    • 1
  1. 1.Roma

Personalised recommendations