Advertisement

Annali di Matematica Pura ed Applicata

, Volume 12, Issue 1, pp 327–347 | Cite as

Gli scorrimenti nella Geometria non euclidea degli iperspazi ed alcune notevoli corrispondenze proiettive

  • Beniamino Segre
Article
  • 18 Downloads

Sunto

Vengon studiati e completamente determinati i seguenti tipi di corrispondenze proiettive non singolari fraSn sovrapposti (con applicazioni alla Geometria non euclidea diSn): omografie diSn per cui due punti omologhi qualunque sono congiunti da una retta unita; reciprocità non involutorie diSn che posseggono un'unica quadrica d'incidenza; omografie diSn che trasformano una quadrica Q in una quadricaQ′ (eventualmente coincidente collaQ), associando fra loro punti diQ, Q′ congiunti da rette in essi tangenti a tali quadriche.

Literatur

  1. (2).
    A tal proposito v. p. es.L. Bianchi,Lezioni di geometria differenziale, vol. II, parte 2a (Bologna, Zanichelli, 1924), pp. 515 e seg.i; oppureF. Klein,Vorlesungen über nicht-euklidische Geometrie, bearb. vonW. Rosemann, (Berlin, Springer, 1928), pp. 233 e seg.i.Google Scholar
  2. (5).
    Pern=3, un esempio in proposito trovasi nella nota a pie' di p. 139 dell'Introduzione alla geometria proiettiva degli iperspazi (Messina, Principato, 1923) diE. Bertini.Google Scholar
  3. (6).
    Ved.C. Segre,Sulla teoria e sulla classificuzione delle omografie in uno spazio lineare ad un numero qualunque di dimensioni, « Mem. R. Acc. dei Lincei », serie III, t. 19 (1884), p. 127; oppureE. Bertini, Op. cit., cap. IV.Google Scholar
  4. (7).
    Questa convenzione non fa che estendere una terminologia parzialmente in uso nello spazio ordinario; cfr. p. es.A. Comessatti,Lezioni di geometria analitica e proiettiva, Parte II (Padova, Cedam, 1931), pp. 300 e 302.Google Scholar
  5. (8).
    Ved.C. Segre, Mem. cit. n. 10;E. Bertini, Op. cit., p. 80.Google Scholar
  6. (9).
    Cfr.C. Segre, Mem. cit., n. 14;E. Bertini, Op. cit., p. 77.Google Scholar
  7. (10).
    Ciò segue subito dal n. 1; ved. pureE. Bertini, Op. cit., pp. 85–86.Google Scholar
  8. (11).
    Ved. p. es.E. Bertini, Op. cit., p. 150.Google Scholar
  9. (12).
    Cfr. p. es.E. Bertini, Op. cit., p. 155.Google Scholar
  10. (13).
    Ved. p. es.E. Bertini, Op. cit., p. 152.Google Scholar
  11. (14).
    Ved.G. Frobenius,Ueber lineare Substitutionen und bilineare Formen, « Journ. für die reine und ang. Math. », t. 84 (1878), p. 26.Google Scholar
  12. (15).
    Cfr. p. es.L. Bianchi, loc. cit. oF. Klein, loc. cit.Google Scholar
  13. (16).
    Cfr. p. es.E. Bertini, Op. cit., p. 115.Google Scholar
  14. (17).
    Le suddette omografie — che verranno altrimenti caratterizzate nel no successivo — si sono già presentate incidentalmente alRosati, come imagini di corrispondenze emisimmetriche su di una curva algebrica: v.C. Rosati,Sulle corrispondenze fra i punti di una curva algebrica e, in particolare, fra i punti di una curva di genere due, « Annali di Mat. », serie III, t. 25 (1915), p. 1, § 3, n. 6.Google Scholar
  15. (19).
    Ved.P. Muth,Theorie und Andwendung der Elementartheiler, (Leipzig, Teubner, 1899), Anhang a p. 231.Google Scholar
  16. (20).
    Ved.L. Bianchi,Ricerche sulla deformazione delle quadriche, « Rendic. del Circolo Mat. di Palermo », t. 22 (1906), p. 75, § 12; la proprietà quivi stabilita rientra in una da noi ottenuta al n. 11, pern dispari qualunque. Sull'argomento cfr. pureM. Picone,Sulle congruenze rettilinee W, ibid., t. 37 (1914), p. 212, § 4, n. 12, edA. Terracini,Sulle congruenze Wdi cui una falda focale è una quadrica, « Scritti offerti adE. d'Ovidio » (Torino, Bocca, 1918), p. 149, n. 4.Google Scholar

Copyright information

© Nicola Zanichelli 1934

Authors and Affiliations

  • Beniamino Segre
    • 1
  1. 1.Bologna

Personalised recommendations