Segnali comuni, sintomi e risposte psicologiche alla crisi (emotive, cognitive e comportamentali)

* Final gross prices may vary according to local VAT.

Get Access

Riassunto

Quando si trova a confronto con una minaccia, sia essa alla salute fisica o all’equilibrio emotivo, il sistema di difesa del nostro corpo reagisce, mettendo in pratica quello che Cannon (1915) chiamò la risposta di “lotta o fuga”. La risposta fisiologica allo stress e/o alla crisi è data dal battito accelerato del cuore nel torace, dall’irrigidimento dei muscoli, dal respiro più veloce, dall’accentuata attivazione di ogni senso. La risposta di “lotta o fuga” allo stress è una reazione a catena di processi biologici che funzionano per aiutare la sopravvivenza dell’individuo. Questi processi sono stati presenti durante tutta l’evoluzione del genere umano e sono responsabili della sopravvivenza della specie. Quando viene avvertito il pericolo, una piccola parte del cervello chiamata ipotalamo stimola un allarme chimico. Il sistema nervoso simpatico risponde rilasciando un’ondata di ormoni dello stress tra cui adrenalina, norepinefrina, e cortisolo; gli ormoni dello stress corrono attraverso il flusso sanguigno, rendendoci pronti a scappare da una situazione pericolosa o a prepararci per la battaglia (Aguilera e Messick, 1982; Burgess e Roberts, 2005).