La radiologia medica

, Volume 116, Issue 7, pp 1014–1026

Diagnostic accuracy of 64-slice computed tomography coronary angiography in a large population of patients without revascularisation: registry data in NSTEMI acute coronary syndrome and influence of gender and risk factors

Authors

  • E. Maffei
    • Dipartimento di Radiologia e del Cardio-PolmonareAzienda Ospedaliero-Universitaria di Parma
  • C. Martini
    • Dipartimento di Radiologia e del Cardio-PolmonareAzienda Ospedaliero-Universitaria di Parma
    • Dipartimento di Radiologia e CardiologiaErasmus Medical Center
  • C. Tedeschi
    • Dipartimento di Radiologia e CardiologiaOspedale San Gennaro
  • P. Spagnolo
    • CPC — Centro Prevenzione CardiovascolareOspedale San Raffaele
  • A. Zuccarelli
    • Dipartimento di Radiologia e CardiologiaAzienda ASL
  • T. Arcadi
    • Dipartimento di RadiologiaUniversità di Messina
  • A. Guaricci
    • Dipartimento di CardiologiaUniversità di Foggia
  • S. Seitun
    • Dipartimento di RadiologiaAzienda Ospedaliero-Universitaria “San Martino”
  • A. C. Weustink
    • Dipartimento di Radiologia e CardiologiaErasmus Medical Center
  • N. R. Mollet
    • Dipartimento di Radiologia e CardiologiaErasmus Medical Center
    • Dipartimento di Radiologia e del Cardio-PolmonareAzienda Ospedaliero-Universitaria di Parma
    • Dipartimento di Radiologia e CardiologiaErasmus Medical Center
Cardiac Radiology / Cardioradiologia

DOI: 10.1007/s11547-011-0696-3

Cite this article as:
Maffei, E., Martini, C., Tedeschi, C. et al. Radiol med (2011) 116: 1014. doi:10.1007/s11547-011-0696-3

Abstract

Purpose

This study sought to evaluate the diagnostic accuracy of computed tomography coronary angiography (CTCA) for detecting significant coronary artery stenosis (≥50% lumen reduction) compared with conventional coronary angiography (CAG) in non-ST-elevation myocardial infarction-acute coronary syndrome (NSTEMI-ACS) and in subgroups selected by gender and number of risk factors (RF).

Materials and methods

We selected from a population of 1,500 patients in a multicentre registry with NSTEMI-ACS who had undergone CTCA and CAG, (n=237; 187 men, mean age 63±10 years). Diagnostic accuracy and likelihood ratios (LR) of CTCA were assessed against CAG in the total population and subgroups (men, women: 0 RF = absence of RF, 1–2 RF = presence of one or two RF, >2 RF = presence of more than two RF).

Results

The prevalence of obstructive disease was 53%. In the per-patient analysis, sensitivity, specificity, positive predictive value (PPV) and negative predictive value (NPV) of CTCA were 100% (men 100%; women 100%; 0 RF 100%; 1–2 RF 100%; >2 RF 100%), 95% (men 98%; women 50%; 0 RF NA% (NA, not assessable); 1–2 RF 96%; >2 RF 96%), 95% (men 98%; women 91%; 0 RF 91%; 1–2 RF 96%; >2 RF 96%), 100% (men 100%; women 100%; 0 RF NV%; 1–2 RF 100%; >2 RF 100%), respectively. The per-segment analysis showed a reduction in PPV (ranging between 56% and 67%). The per-patient LR+ ranged between 18 and 27, whereas LR-were always 0. We observed no significant differences in diagnostic accuracy between subgroups.

Conclusions

CTCA is a reliable diagnostic modality with high sensitivity and NPV in NSTEMI-ACS patients who are not candidates for early revascularisation, regardless of gender and number of risk factors.

Keywords

CT coronary angiographyConventional coronary angiographyAcute coronary syndromeNSTEMIRisk factorsDiagnostic accuracyRegistry

Accuratezza diagnostica dell’angiografia coronarica con tomografia computerizzata in una ampia popolazione di pazienti non rivascolarizzati: dati di registro nella sindrome coronarica acuta NSTEMI ed influenza del genere e dei fattori di rischio

Riassunto

Obiettivo

Scopo del nostro lavoro è stato valutare l’accuratezza diagnostica dell’angiografia coronarica non invasiva con tomografia computerizzata (CTCA) nell’individuazione delle stenosi coronariche significative (riduzione del lume coronarico ≥50%) confrontata con la coronarografia convenzionale (CAG) nella sindrome coronarica acuta senza elevazione del tratto ST (ACS-NSTEMI) e nelle sue sottopopolazioni per genere e numero di fattori di rischio (FDR).

Materiali e metodi

Da una popolazione di 1500 pazienti appartenenti ad un registro multicentrico sono stati selezionati i pazienti con ACS-NSTEMI (237, 187 maschi, età media 63±10 anni) sottoposti a CTCA e CAG. Sono state calcolate l’accuratezza diagnostica e i quozienti di probabilità (LR) per la popolazione totale, e nei sottogruppi (maschi, femmine, 0RF=assenza di FDR, 1–2RF=presenza di 1 o 2 FDR, >2RF=presenza di più di 2 FDR).

Risultati

La prevalenza di malattia ostruttiva nella popolazione era del 53%. Nell’analisi per paziente la sensibilità, specificità, valore predittivo positivo e negativo della CTCA sono risultati 100% (maschi 100%; femmine 100%; 0RF 100%; 1–2RF 100%; >2RF 100%), 95% (maschi 98%; femmine 50%; 0RF NV% (NV, non valutabile); 1–2RF 96%; >2RF 96%), 95% (maschi 98%; femmine 91%; 0RF 91%; 1–2RF 96%; >2RF 96%), 100% (maschi 100%; femmine 100%; 0RF NV%; 1–2RF 100%; >2RF 100%), rispettivamente. Nell’analisi per segmento si è osservato un deterioramento del valore predittivo positivo (valori compresi tra 56% e 67%). I LR+ per paziente nelle popolazioni sono risultati compresi tra 18 e 27, mentre i LR-sono risultati sempre pari a 0. Non sono state osservate differenze significative di accuratezza diagnostica tra le sottopopolazioni.

Conclusioni

La CTCA è una metodica diagnostica affidabile sia per l’elevata sensibilità che per l’elevato valore predittivo negativo nei pazienti con ACS-NSTEMI non candidati ad immediata rivascolarizzazione, indipendentemente dal genere e dal numero di fattori di rischio.

Parole chiave

Angiografia coronarica TCAngiografia coronarica convenzionaleSindrome coronarica acutaNSTEMIFattori di rischioAccuratezza diagnosticaRegistro

Copyright information

© Springer-Verlag Italia 2011