Archivio di Ortopedia e Reumatologia

, Volume 121, Issue 4, pp 17–18

Difetti osteocondrali dell’astragalo: trattamento chirurgico e riabilitazione

  • B. van Ooij
  • L. Kaas
  • M. L. Reilingh
  • C. N. van Dijk
Il Punto Di Vista Della Scuola Olandese

DOI: 10.1007/s10261-010-0052-5

Cite this article as:
van Ooij, B., Kaas, L., Reilingh, M.L. et al. Arch Ortop Reumatol (2010) 121: 17. doi:10.1007/s10261-010-0052-5
  • 30 Views

Osteochondral defects of the talus: surgical treatment and rehabilitation

Abstract

Un difetto osteocondrale sintomatico dell’astragalo è una lesione a carico della cartilagine talare e dell’osso subcondrale, causa di dolore profondo a carico dell’articolazione tibio-tarsica e/o di limitazione dell’articolarità, rigidità, sensazione di blocco e gonfiore. La visualizzazione di questo tipo di lesione non è sempre possibile utilizzando la radiologia tradizionale, ma sono spesso necessari per riconoscerla esami di secondo livello come TAC o RMN. Il trattamento iniziale è conservativo. Le possibilità di trattamento chirurgico includono il “debridement” (artroscopico), il “curettage”, la stimolazione midollare, la fissazione del frammento, trapianti ossei, autotrapianti cartilaginei, impianto di condrociti autologhi o HemiCAP. Questo articolo di revisione fornisce una visione d’insieme delle attuali tecniche chirurgiche nel trattamento delle lesioni osteocondrali dell’astragalo, con particolare attenzione alla riabilitazione post-operatoria.

Copyright information

© Springer-Verlag Italia 2010

Authors and Affiliations

  • B. van Ooij
    • 1
  • L. Kaas
    • 1
  • M. L. Reilingh
    • 1
  • C. N. van Dijk
    • 1
  1. 1.Orthopaedic Research Centre Amsterdam,Department of Orthopaedic SurgeryAcademic Medical CentreAmsterdamThe Netherlands